Design Anni 60 - Lampada Foglio (1966)

Tobia Scarpa

La Lampada Foglio è una lampada a parete, prodotta da Flos e disegnata da Tobia Scarpa.

È realizzata con un semplice foglio di metallo ripiegato, che ricorda un ricciolo di carta o di pergamena.

La particolarità della sua forma è utile per la protezione della lampadina interna che diffonde perfettamente la luce sulla parete.

A dare ispirazione a Tobia Scarpa per il disegno e la realizzazione della Lampada Foglio, è stata la sagoma del capitello di una colonna.

Il suo lavoro, infatti,  rivela una precisa volontà di coniugare insieme vecchio e nuovo, così come quello del fratello Carlo, architetto.

Unire fattura artigianale alle esigenze moderne richieste dal mercato, rappresenta il fulcro delle sue progettazioni.

Ho sempre pensato che ogni azione che realizza un manufatto destinato a durare nel tempo diventi di per se stesso immagine del suo creatore. L'architettura o la moda del nostro tempo è il perfetto ritratto di chi siamo.

— Tobia Scarpa

Curiosità

Nascita dell'Azienda Flos

Scarpa si laurea in architettura all’Università di Venezia negli anni Cinquanta, insieme alla moglie e collaboratrice Afra.

Realizza il suo primo incarico come designer per Venini, rinomata azienda della lavorazione del vetro di Murano.

Successivamente, a partire dal 1957, Tobia e la moglie iniziano a lavorare insieme anche nel campo dell’architettura.

Hanno dedicato buona parte del loro lavoro al delicato restauro di edifici storici.

Inoltre, sono noti per il loro sobrio approccio al Design, rivolto al mercato del lusso.

La Lampada Foglio è uno dei primi elementi di illuminazione che Scarpa disegnò per Flos, l’azienda specializzata in illuminazione.

La nascita di questa azienda risale al 1962, e ha dato sbocco a designer italiani di grandi talento.

Tobia Scarpa, insieme a Pier Giacomo Castiglioni, è stato responsabile dei primi prodotti della Flos.

Fonte: Design in 100 oggetti – Sbandiu: momenti di design